Cinema: In guerra armato solo di Bibbia e preghiera.

Il film “La battaglia di Hacksaw Ridge”, vincitore di due Oscar e di diversi altri premi, ha fatto conoscere a milioni di persone nel mondo l’impresa eroica di Desmond T. Doss.

“La battaglia di Hacksaw Ridge”, film che racconta la storia di Desmond T. Doss, l’avventista infermiere dell’esercito divenuto il primo obiettore di coscienza a ricevere la Medaglia d’Onore del Congresso, ha vinto due Oscar all’89° Academy Awards, il 26 febbraio.

 

La prestigiosa statuetta è stata assegnata a John Gilbert per il miglior montaggio e a Kevin O’Connell, Andy Wright, Robert McKenzie per il miglior sonoro. Altre quattro nomination erano arrivate nelle categorie miglior regista (Mel Gibson), miglior attore (Andrew Garfield per la sua interpretazione di Doss), miglior film e miglior montaggio sonoro.

 

Il film del 2016 racconta una storia eroica della seconda guerra mondiale in cui il giovane Doss, senza portare armi, salva la vita a 75 uomini durante la battaglia di Okinawa.

 

Dopo la notte degli Oscar, la Chiesa nordamericana ha rilasciato la seguente dichiarazione: “La Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno in America del Nord desidera congratularsi con i realizzatori del film ‘La battaglia di Hacksaw Ridge’ per aver vinto due premi Oscar. Gioiamo per la creatività, il talento e le capacità artistiche donatevi da Dio, che hanno contribuito a far conoscere la storia di Desmond T. Doss e la sua fede a milioni di persone. Vi ringraziamo per aver condiviso con il mondo la storia di quest’uomo straordinario, umile e timorato di Dio”.

Una piccola Bibbia e la preghiera erano le uniche armi che il giovane protagonista ha portato con sé in guerra. La lettura costante della Scrittura gli ha dato la forza per affrontare ingiustizie, derisione e atti di bullismo, ma anche per restare fedele ai suoi principi e testimoniare l’amore e la redenzione di Dio in un ambiente ostile, diventando un eroe di pace in mezzo alla guerra.

La Scrittura è una mappa che aiuta a vivere. Scoprire la potenza della Bibbia e della preghiera può aiutare ad affrontare le battaglie della vita, a fare scelte più positive nella situazione in cui viviamo.
Guarda il filmato “Una mappa per vivere”

Signore aiutami a salvarne ancora uno… Ancora uno, Signore…”, prega ogni volta Demond Doss, prima di ritornare sul campo di battaglia cosparso di cadaveri, per salvare chi è ancora vivo. Il suo rispetto per la vita lo porta a cercare di aiutare anche i nemici feriti. A mani nude e con la Bibbia sempre con sé, “Doss va alla guerra armato solo della sua fede, una fede capace di smuovere le montagne”, ha affermato il regista del film, Mel Gibson.

(fonte Notizie Avventiste)

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Chi è online

Abbiamo 72 visitatori e nessun utente online

Vai all'inizio della pagina