Gerusalemme, no italiano su voto Unesco

 Lo annuncia il ministro degli Esteri Alfano: 'E' politicizzato'.

"Ho dato precise istruzioni di voto al Rappresentante permanente dell'Italia presso l'Unesco: votare 'no' contro l'ennesima risoluzione politicizzata su Gerusalemme, tra l'altro nel giorno di un'importante festa nazionale israeliana. La nostra opinione - annuncia il ministro degli Esteri Angelino Alfano - è molto chiara: l'Unesco non può diventare la sede di uno scontro ideologico permanente in cui affrontare questioni per le cui soluzioni sono deputate altre sedi". "Coerentemente con quanto dichiarato a ottobre noi, dunque, voteremo contro la risoluzione, sperando che questo segnale molto chiaro venga ben compreso dall'Unesco", conclude Alfano in una nota.

 

Israele plaude alla decisione italiana di schierarsi contro la nuova risoluzione su Gerusalemme che l'Unesco si appresta a votare oggi e che, a giudizio israeliano, rigetta la sovranità dello Stato ebraico su qualsiasi parte di Gerusalemme. L'ambasciatore presso l'organismo culturale dell'Onu, Carmel Shama-Hacohen, citato dal Times of Israel, ha definito "senza dubbio uno sviluppo positivo" la posizione dell'Italia annunciata dal ministro degli Esteri Angelino Alfano.

 

"Israele ringrazia il governo italiano per la decisione di votare contro la risoluzione anti-israeliana all'Unesco. E' un voto contro un altro tentativo di distorcere la storia, di negare i legami fra gli ebrei e Gerusalemme e contro il tentativo di politicizzare ancora l'Unesco. Non avevamo nessun dubbio che il governo italiano avrebbe mantenuto la promessa di votare contro tale risoluzione". Lo afferma all'ANSA l'ambasciata d'Israele a Roma.

(fonte ANSA)

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Il Vice Presidente USA Pence al World Summit In Defense of Persecuted Christians

Persecution and the Gospel | Billy Graham TV Special

Chi è online

Abbiamo 45 visitatori e nessun utente online

Vai all'inizio della pagina