FESTA DI FINE ANNO DEL CORSO D'ITALIANO

Lo scorso lunedì si è concluso il primo ciclo di lezioni di italiano per migranti, del 2017, iniziato nel mese di maggio.

 

Il corso è organizzato dal Pastore Stefano Bogliolo, della Chiesa Cristiana Evangelica Buona Notizia, di Torre Angela, assistito da alcuni membri della chiesa ( segnatamente: Romaine, una mediatrice culturale, Adele e Marianna), in collaborazione con l'associazione "La Medicina Solidale Onlus"; un'associazione di medici volontari fondata dalla dott.ssa Lucia Ercoli, che ha messo a disposizione la propria sede per lo svolgimento delle lezioni.

  

Inizialmente i partecipanti al corso, che si svolgeva solo il lunedì sera, si contavano sulle dita di una mano, ed erano intimoriti, ma via via che le lezioni si susseguivano, questi prendevano sempre più fiducia, e contestualmente cresceva il loro numero; che attualmente s'è attestato intono ai settanta, per lo più giovani ventenni, in prevalenza maschi, e in gran parte di fede mussulmana.

 

In seguito, dietro loro richiesta, e grazie alla disponibilità della stessa dott.ssa Ercoli, e di alcuni suoi colleghi, abbiamo potuto aggiungere altri due giorni di lezione, il mercoledì e il venerdì.

 

Lunedì scorso abbiamo quindi voluto organizzare una festa per chiudere il 2017, e far sentire i ragazzi meno soli in questo generale clima natalizio.

 

In collaborazione con la Medicina Solidale abbiamo quindi organizzato una serata speciale, offrendo ai ragazzi una cena in una cornice festosa e di amicizia. Nonostante la difficoltà di comunicazione con tutti gli iscritti al corso sparsi in 6/7 diversi centri di accoglienza, alla serata hanno partecipato una ventina di ragazzi, i quali hanno accolto l'iniziativa con grande entusiasmo.

 

Nel corso della serata i ragazzi hanno cantato canzoni nei loro idiomi, in gran parte africani, ma anche cinese, e danzato, ed infine abbiamo contato la canzone "Sono un Italiano" di Toto Cotugno, che avevamo provato nelle scorse settimane per l'occasione. Anche quelli solitamente più timidi si sono fianconate lasciati coinvolgere nel clima festoso.

 

La festa è durata in tutto un paio d'ore, che sono volate via, nella spensieratezza e nella gioia.

 

Noi non abbiamo la pretesa di portare i ragazzi ad un livello soddisfacente di conoscenza della lingua italiana, ma di fornire loro almeno gli elementi basilari, da poter poi approfondire presso istituti più qualificati, in grado anche di rilasciare un attestato.

 

Il nostro scopo principiale è di favorire la loro integrazione tra noi. Ragazzi che nonostante la loro giovane età, hanno già accumulato un pesante fardello di sofferenza; e che si ritrovano catapultati in una in una società che spesso percepiscono come ostile. Mentre noi come cristiani abbiamo il dovere di farli sentire amati e ed accolti.

 

Per questo ogni volta gli offriamo anche uno spuntino e delle bevande calde prima delle lezioni. La gran parte di loro provengono da paesi caldi e non sono abituati alle nostre temperature invernali. Perciò provvediamo per loro anche indumenti pesanti, e tutto quello che possiamo per rendere la loro permanenza tra noi più confortevole possibile.

 

Altra cosa fondamentale, Medicina Solidale offre loro assistenza medica gratuita.

 

Le lezioni riprenderanno dopo la pausa natalizia a partire dal 3 gennaio 2018.

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Chi è online

Abbiamo 35 visitatori e nessun utente online

Vai all'inizio della pagina