×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 98

AEI, Sospeso il sit-in davanti all'ambasciata indonesiana

BASUKI  TJAHAJA PURNAMA BASUKI TJAHAJA PURNAMA

La decisione dopo incontro avvenuto con i vertici dell'ambasciata

Il previsto sit-in di preghiera per la libertà religiosa in Indonesia previsto per oggi pomeriggio (venerdì 26 maggio) davanti all'ambasciata di Indonesia a Roma è sospeso.

 

Dopo un incontro con le autorità dell'ambasciata si è convenuto di sospendere l'iniziativa per motivi di opportunità e di rimandarla a data da destinarsi.

 

Comunque l'effetto sul governo indonesiano c'è stato.

 

Il caso dell'ex governatore Ahok, in prigione con l'accusa di blasfemia, è stato affrontato e le ragioni per la sua immediata scarcerazione sono state presentate.

 

Rimane l'impegno a pregare per lui e la nazione indonesiana

 

BASUKI  TJAHAJA PURNAMA



Lo scorso 9 maggio, l'ex governatore di Jakarta, Basuki Tjahaja Purnama, è stato condannato da un tribunale del distretto settentrionale di Jakarta, a due anni di reclusione con l'accusa di blasfemia contro l'islam, per aver citato un verso del Corano in modo irrispettoso (secondo l’accusa).

Purnama, politico cristiano indonesiano, 50 anni di fede evangelica e trasversalmente apprezzato come valente amministratore, respinge le accuse e sostiene di aver voluto stigmatizzare quei politici che usano il Corano per fini impropri.

A causa delle accuse di blasfemia aveva perso il diritto a ripresentarsi alle elezioni dello scorso mese. Secondo quanto appreso il procuratore aveva chiesto un anno di detenzione con sospensione della pena per il reato di incitazione all'odio, ma il giudice ha respinto al richiesta della procura. Dopo il verdetto, il difensore di Purnama ha reso not la sua decisione di fare appello. Nel frattempo l'ex governatore resterà in prigione.

Si tratta di una chiara violazione del più elementare diritto di libertà di parola e di religione secondo la Dichiarazione dei Diritti dell’uomo dell’ONU.    

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Chi è online

Abbiamo 103 visitatori e nessun utente online

Vai all'inizio della pagina